2015, ancora si parla di xenofobia in Italia

Vignetta di Claudio Marcello.

Siamo nel 2015, l’evoluzione dell’uomo non ha mai fine, ci sono sempre nuove scoperte, ma la fobia del diverso ancora persiste.

Cosa vuol dire xenofobico? Non è importante sapere da cos’è composta la parola(se volete maggiori delucidazioni consultate un dizionario, scusateci, ma noi abbiamo altri pensieri per la testa), ma cosa rappresenta. Questa parola rappresenta l’antievoluzione della specie umana, dato che ormai siamo in una società multiculturale, ciò vuol dire “mix di razze e gusti sessuali” diversi tra loro, dato che sono state abbattute molte barriere, sia fisicamente(con la caduta del muro di Berlino nell’89) che ideologicamente(fondando l’Unione Europea) come si può aver paura di chi abbiamo intorno o da dove proviene se non sappiamo nulla di lui/loro..

Ultimamente abbiamo sentito già troppo sui campi rom ed extracomunitari, e vi consigliamo di prestare molta attenzione alle reali notizie che trapelano dai mezzi d’informazione, e non solo, fate molta attenzione a quello che assimilate da queste notizie. Vorremmo ricordarvi che la politica spesso usa gli “stranieri” e ci marcia spudoratamente sull’odio razziale(vogliamo ricordarvi di quando al PD e PDL durante le primarie hanno fatto comodo i voti dei rom pagati 10 euro caduno), ed ora che per farsi pubblicità, i partiti usano gli stessi rom come capo espiatorio, dato che questi ormai hanno il monopolio del furto almeno per quanto riguarda Roma. Come fate ad odiare uno straniero, quando in Italia, l’italiano medio vuole il lavoro d’ufficio a vita con ferie pagate(il tutto ovviamente gli spetta di diritto perché italiano), quando a fare i lavori più sporchi, di fatica, od i lavori più umili sono proprio coloro che odiate.

Amici dei I Deliranti, non siate xenofobici verso i vostri vicini perché di razza diversa, o di gusti sessuali diversi dai vostri, perché vivete male voi stessi, vivrete con un eterno rancore ed oscurità dentro di voi che vi farà impazzire; siate intolleranti alla politica, che è il cancro della nostra attuale società che ci fa’ sentire stupidi e neanderthaliani agli occhi del mondo intero, una politica che sta distruggendo il nostro Bel Paese, paese che un tempo regalava sogni, lavoro, speranze e scoperte, e che oggi offre solo tristezza, fame di soldi, disoccupazione e paura. Scusate tanto, ma i politici non dovrebbero occuparsi esclusivamente di politica, o la politica è solo un fine per espandere le proprie attività private?

Italiano medio, invece di pensare allo smartphone di marca, al macchinone, dimostra il tuo disappunto, non ti accorgi che le parole dei politici sono sempre le stesse e che sono così leggere che si dissolvono nell’aria. Non sei stufo di sentire sempre le stesse cazzate? Non sei stufo di sentire promesse mai mantenute, o di avere al governo qualcuno che non hai votato?

LA DOMANDA FINALE CHE VORREMMO FARVI E’ QUESTA: ” MA SE IN TUTTA ITALIA NESSUNO VOTA E NESSUNO PAGA PIU’ LE TASSE, COSA ACCADREBBE?” -Andrea Minotti-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *