Gassman vs Meloni

Vignetta di Claudio Marcello.

Testo di Andrea Minotti.

Prima di commentare come al solito, più che commenti, li definirei sfoghi di un delirante a tutti gli effetti, vi pregherei di guardare il video da noi postato, riflettete su quello che avete sentito e se volete leggete il resto… buona visione.

“…Io giudico perché vi pago, e quindi vi giudico quanto cavolo mi pare a me… siete pagati da noi, quindi venite giudicati da noi che vi paghiamo…” -Alessandro Gassman”

E’ questo quello che dice al programma Ballarò, e se rivedete bene il video guardate bene come cerca di risistemare la situazione la Meloni, la sistema scavandosi una fossa di 2 metri. Dico io, la situazione è tragica, siamo come sempre gli zimbelli d’Europa, non solo, siamo anche i più tassati d’Europa, e per concludere, guardate la foto, non vi sembrano un po’ troppi stipendi? MA RENZI, NON DOVEVA RITOCCARE DEI FONDI, DIMINUIRE GLI STIPENDI DEI PARLAMENTARI… basta cazzate!!! ad esempio sentite questa:

“Su 20 miliardi di euro ci hanno raccontato di aver tagliato circa 500 milioni per il 2015 e 600 milioni per il 2016. Invece, le spese per gli investimenti nella Difesa sono state “spostate” e fatte gravare sul bilancio del Ministero dell’Economia e dello Sviluppo economico, ed è una prassi che si perpetua anno dopo anno nel silenzio della politica.” -dal sito movimento 5 stelle-

Scusate mi sono dilungato ed ho perso la retta via. Inizialmente, ritornando al discorso dell’attore romano, credevo fosse solo una frase per farsi bello, una frase da attore, ma riguardando 3, 4, 5 volte il video, si nota inizialmente la sua timidezza ed il rispetto per il ruolo della Meloni, ma data la sua (non) astuzia da politica, incattivisce Gassman e lo fa’ esaltare, portandolo alla fatidica frase sopra citata. A mio parere, una frase del genere sarà difficilmente dimenticata dagli italiani, dato che, come me e credo in molti sognano di dire una cosa del genere ad politico. E concludo dicendo: SE TUTTI I POLITICI ADEMPIONO AL PROPRIO LAVORO, ORA NON AVREMMO NULLA DI CUI PARLARE… quindi, in fin dei conti, Gassman lo possiamo considerare uno del popolo, dato che la sua faccia cell’ha messa tutta, o dobbiamo chiederci se possiamo fidarci di un attore?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *