l cigno nero (titolo originale: Black Swan, USA, 2010)

di Andrea Minotti

Diretto da Darren Aronofsky

Genere: thriller (psicologico), horror, drammatico

Voto: 6/10

“Stanotte ho fatto un sogno assurdo. Una ragazza viene trasformata in un cigno, solo l’amore può spezzare l’incantesimo, ma il principe si invaghisce della ragazza sbagliata e lei si uccide.”

Un film così. E’ stato scelto quest’oggi solo per legarlo al tema di malattie mentali: schizofrenia (malattia psichiatrica che risconta sintomi psicotici come alterazione del pensiero, del comportamento e dell’affettività, possiamo ricordare un’altro film con la stessa tematica e dedicato alla vita del matematico e premio Nobel John Forbes Nash jr., interpretato da Russell Crowe: A Beautiful Mind). La Portman recita benissimo nel doppio ruolo del film: il cigno bianco ed il nero, poi con la scoperta dell’autoerotismo, la possibilità di diventare la prima ballerina, una madre possessiva ed ossessionata per il futuro da ballerina della figlia, portano Nina (Natalie Portman) alla pazzia…IL balletto alla fine, può piacere o non piacere, a secondo del gusto, può trasformare il film in un capolavoro od una pizza mortale. Il regista, aveva già portato tematiche molto simili con il film The Wrestler con Mickey Rourke, ha pensato bene che “tematica che vince non si cambia”, e con un bel cast (Natalie Portman, Mila Kunis, Vincent Cassel, Barbara Hershey, Winona Ryder) selezionato e di qualità , qualche premio se l’è portato… gli effetti speciali sono un po’ così, non eccezionali, ma rendono molto bene l’idea. Il film ha anche ricevuto molte critiche per come il regista ha mostrato e darkizzato il mondo dello spettacolo. E vorrei aggiungere un’ulteriore critica: io non lo definirei un horror, e nemmeno un thriller, alcuni addirittura lo classificano anche come fantascienza, ma io vado controcorrente, per quanto mi riguarda è un semplice film drammatico e niente più.

Trama: La storia narra di una ballerina che si ritrova in una forsennata competizione con altre, ma soprattuto con una in particolare, per interpretare il ruolo principale in uno spettacolo rivisitato del lago dei cigni. La competizione, una madre ossessiva, la scoperta di alcuni piaceri, rompono in Nina un equilibrio…

Ecco il trailer del film. Per vedere il film invece, cliccate qui: http://www.filmsenzalimiti.co/il-cigno-nero.html. Buona visione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *