Quando la FIFA fà 90

Vignetta di Claudio Marcello.

Articolo di Maurizio Di Fazio.

Ci siamo e soprattutto era ora. Ci voleva l’FBI per far tremare il padre padrone del calcio mondiale sig. Blatter.
Personalmente ho sempre saputo che i vertici dello sport più famoso al mondo erano personaggi ambigui.
Altrimenti non si spiega come il presidente è il medesimo da quasi venti anni. Sette membri della Fifa sono stati arrestati, altri indagati altri se la stanno facendo sotto. Se organizzare un mondiale di calcio costa 13 miliardi di dollari, quanto vale in marketing, diritti televisivi, pubblicità, esecuzione ed allestimento? Forse 10 volte tanto. Nonostante tutto Blatter è stato rieletto presidente, insomma non c’è modo di mandarlo via, visto che a votarlo sono tutti gli stati membri e che hanno un solo voto a disposizione. Però non credo
che il voto dell’Inghilterra, Spagna, Germania o Italia debba valere quanto quello delle isole Cayman, Madagascar o Antille.
Secondo me spetterà agli sponsor della Fifa, aziende come Coca Cola e Nike onde evitare un cattivo ritorno di immagine, mandare via Blatter. Comunque ricordo come fosse ieri che sei o sette anni fa la figlia di Blatter fu scoperta ad usare carte di credito Fifa per spese personali. E che spese !!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *